Docenti

 

Strumento Docente Strumento Docente
Pianoforte: Massimo Barsotti Tromba: Valerio Mazzoni
Giovanni Vitangeli Sassofono e Clarinetto: Alberto Salvo
  Alessandro Cavicchi
Coro di Voci Bianche: Alberto Salvo
Chitarra classica: Gisbert Watty Canto moderno, Coro Gospel: Luca Luglio
Violino: Cristina Barbulescu Coro Lirico Polifonico: Riccardo Montinaro
Beatrice BianchiCorno franceseLuciana Peruzzi
Chitarra elettrica e moderna: Simone Failla
Oboe Katia Curcio
Flauto: Silvia Fontani Batteria:Gabriele Mastroianni
Propedeutica musicale: Silvia FontaniContrabbasso e Basso elettricoFilippo Pedol

 

 

Massimo Barsotti


Pianista e compositore eclettico, la sua visione della musica è a 360 gradi.

Dopo la preparazione accademica, avvenuta presso il Conservatorio “L. Cherubini” di Firenze dove si è diplomato brillantemente nel 1986, sperimenta ogni forma di espressione musicale suonando nei piano-bar, in gruppi dixieland, in big band, in gruppi pop/rock, musica etnica e folk, dirige formazioni corali senza però mai tralasciare la sua formazione classica e continuando quindi ad esibirsi in numerosissimi concerti solistici.

Ben presto si mette anche a scrivere musica e la sua attività di compositore lo porta a collaborare con il Teatro stabile di Bolzano, scrivendo ed arrangiando le musiche per l’allestimento teatrale de “La favola del figlio cambiato” di L. Pirandello rappresentato nei maggiori teatri italiani. La sua passione per il teatro musicale lo porta anche a scrivere numerose opere-musical di ispirazione religiosa come “Vanità di Vanità”, “Stefano Primo martire”  e “Vita e Passione di S. Cresci”, quest’ultima, per interessamento della curia fiorentina, depositata presso il capitolato dell’opera del Duomo di Firenze, riscotendo  unanime successo di pubblico e di critica. Ha scritto inoltre un concerto per tre chitarre e orchestra e numerosi brani per varie formazioni da camera. 

La sua passione per la musica di ogni genere ed il naturale “virtuosismo” di cui è dotato lo portano ad esibirsi in concerti caratterizzati dall’originalità dei suoi programmi che lui stesso cura arrangiando e trascrivendo per pianoforte opere scritte per altre formazioni strumentali ed anche brani di derivazione popolare. Il 2010, bicentenario della nascita di Chopin, lo ha visto impegnato, tra l’altro, anche in uno spettacolo, da lui stesso ideato, in una rara esecuzione dal vivo dei 12 studi op.10 ed anche in veste di attore, interpretando il ruolo del musicista polacco in un giuoco tra prosa e concertismo.

Accanto all’attività pianistica svolge anche quella di direttore d’orchestra. E’ stato direttore artistico della stagioni musicale presso il Teatro Dante di Campi Bisenzio (Fi) e del “Concorso Nazionale delle Scuole di Musica”. Nel Maggio 2015, anno del bicentenario della nasciata di san Filippo Neri, è stata rappresentata in prima assoluta la sua opera "Vanità di Vanità" presso il teatro della Pergola di Firenze, che lo ha visto nei panni di direttore d'orchestra. 

Hanno scritto di lui:

“.. Senza dubbio, Massimo Barsotti stravede per il virtuosismo e la gioia di fare musica….”; “…nell'esecuzione del Mephisto Valzer, Barsotti dimostra un virtuosismo di grande facilità…”; “…Nei suoi arrangiamenti Pucciniani sa servire al meglio i sentimenti ed i capricci scherzosi….. tutto questo attingendo a piene mani a tutti i registri con grande piacere..”; “..Le opere di Gershwin risuonano animate, con sentimento e con molto gusto e l'esecuzione della Rhapsody in blue è insuperabile per la vivacità, lo charme e la spontaneità. Una perfetta messa a fuoco di Gershwin: brioso, pieno di sorprese dinamiche e con cambi di scena avvincenti… nell'esecuzione si scatenò giustamente l'inferno… un divertimento sicuro ed emozionante!”; “ Le parafrasi sono un affare di cuore per Barsotti… con raffinate armonie di contorno, virtuosismo spinto con gioia al massimo e efficace slancio ritmico per l'enorme entusiasmo del pubblico…”

(Rhein Neckar Zeitung, Germania).

E' docente di pianoforte e Direttore della Scuola di Musica di Campi Bisenzio (Fi)

Indice docenti

 

 

Giovanni Vitangeli

Nato a Firenze nel 1968 si è diplomato, con il massimo dei voti, nel 1990 in Pianoforte principale e nel 1997 in Organo e Composizione Organistica presso il Conservatorio "L. Cherubini" di Firenze.

Ha partecipato a diversi corsi di perfezionamento di interpretazione pianistica e organistica con i Maestri R. Turek, K. Bogino, J. Demus, M. Mochi e con Franco Rossi, Italian Piano Quartet, ed il Trio di Milano per la Musica da camera.

Ha vinto il 1° premio in formazione di trio (pianoforte, violino e violoncello) della prima e della seconda edizione del Concorso Internazionale di Musica da Camera del Festival Città di Zumaia (Spagna), nel 1996 il 1° premio al Concorso Nazionale di Musica da Camera "A. Longo" di Torre Orsaia (Sa) e nel 1998 ha ricevuto la menzione speciale al “Premio Internazionale d’Organo antico - Pietro Nacchini” di Sant’Elpidio a Mare.

Organista titolare della Chiesa di S. Giovanni Battista a Campi Bisenzio (detta Chiesa dell'Autostrada) con brillanti risultati sta svolgendo un'intensa attività concertistica sia come solista che in formazione di duo o trio. Dal 1998 al 2003 ha tenuto, come organista solista e pianista, sei tournée in Danimarca riscuotendo ovunque unanimi consensi di critica e di pubblico. Dal 1993 è docente di pianoforte presso la Scuola di Musica di Campi Bisenzio.

Indice docenti

 

 

 



 

 


Gisbert Watty

Ha studiato chitarra con Maritta Kersting al Conservatorio di Düseldorf e con Flavio Cucchi alla Scuola di Musica di Fiesole. Dopo il suo diploma ed alcuni corsi di perfezionamento con Eliot Fisk, Manuel Barrueco e Oscar Ghiglia ha iniziato un’attività concertistica in Italia, Germania, Francia, Norvegia, Spagna ed Australia dedicata prevalentemente alla musica da camera ed alla musica contemporanea. Registrazioni Cd con la “Guitar Symphonietta” (Giulia Records), i gruppi da camera dell’Orchestra Giovanile Italiana (Koch-Schwann/Aulos), il Tuchfühlungsensemble (Arspublica), il flautista Luciano Tristaino (Move und Uniò Musics), il trio altrove 1.3 (Move e Edizioni Rai Trade) e come solista (Arspublica). Registrazioni radiofoniche e televisive per WDR (Germania), ABC (Australia), Radio New Zealand, KTOO e RAI (Italia). Ha effettuato numerose prime esecuzioni assolute di compositori di tutto il mondo.

Indice docenti

 

 

 

Luca Luglio

Ha studiato pianoforte classico e composizione con il maestro Carmelo Marchese Ragona, direzione con il maestro Carola Narbone, canto con i maestri Pippo Flora, Gianna Grazzini e Shona Farrell, piano e composizione jazz con il maestro Stefano Bollani …  

In veste di Compositore Arrangiatore ha scritto le musiche per la commedia di Plauto “Il Persiano” messo in scena dalla compagnia teatrale “Tersicoreum” regia di Walter Maria Lombardo, e per il Metropolitan di Catania ha scritto le musiche della commedia “Romeo e Giuletta di Shakespeares”, regia di Rosario Minardi con Piero Sammataro, l’ultimo lavoro è “L’attore Romano” di Philip Massinger, regia di Massimo Mesciulam.
In qualità’ di Cantante ha partecipato alle turnè di diversi Musical: “Yanalqattà tra storia e leggenda”, “Vanità di Vanità”, “S.Cresci”,  ecc…

Come Pianista ha collaborato con artisti di fama nazionale e internazionale come: Sherrita Duran, Nia Johnson, Gurdeep Stephens, Omar Jama, Bruna Lopez, Emanuele Parrini, Luciano Tristaino, Gisbert Watty, Farzaneh Joorabchi, Gabriele Mastroianni, Stefano Allegra, Damiano Niccolini, Gianluca Aceto, Marco Bini, Filippo Pedol, Adriano Sebastiani, ecc…

Come Dimostratore ha collaborato con la casa di strumenti musicali YAMAHA. Ha registrato dischi per la rivista CD Classics e per le case discografiche Dynamic, Move records e Capston records. Insegna alla Scuola di Musica di Campi Bisenzio (FI) Pianoforte moderno e canto moderno.Dirige il coro JULY GOSPEL SINGERS che si e’ esibito in varie rassegne, festival e rappresentazioni teatrali tenute in Italia e in Europa.

Indice docenti

 

 

 

 

Gabriele Mastroianni

Dedica i primi tre anni di studio alle percussioni classiche presso il Conservatorio “L. Cherubini” di Firenze sotto la guida del maestro Renzo Stefani, in seguito entra nell’affascinante mondo jazzistico studiando con il batterista Andrea Melani.

Nel 1995 attraverso una selezione aperta a studenti di tutto il mondo vince una borsa di studio frequentando i corsi di perfezionamento di Siena Jazz sotto la guida del maestro Ettore Fioravanti.

Nel 1996 suona con l’orchestra diretta da Giancarlo Gazzani.

Incide il primo disco del trombettista toscano Filippo Lepri con la partecipazione di Nico Gori vincitore del premio Massimo Urbani (massimo riconoscimento italiano per musicisti di jazz).

Incide per l’etichetta Il popolo del Blues “Tributo a Oliver Nelson” con la Millennium Bug’s Orchestra (diretta dal prestigioso sassofonista di Giorgio Gaber: Mirko Guerrini) di cui è membro stabile.

Per un etichetta indipendente ha prodotto ed inciso un disco a suo nome: Badly and Softly.

Svolge attività didattica per l’Athenaeum Musicale Fiorentino, per la Scuola di Musica di Campi Bisenzio e, per alcune scuole medie della Toscana, corsi di avviamento alla musica. Suona con gruppi nell’ambito jazzistico italiano esibendosi nei festivals più importanti.

Indice docenti

Luciana Peruzzi 

Dopo essersi  diplomata in corno  nel 1991 presso il Conservatorio Luigi Cherubini di Firenze ed aver conseguito la  maturità artistico-musicale ha successivamente perfezionato i suoi studi musicali a Chicago sotto la guida di Dale Clevenger -Principal horn della Chicago Symphony Orchestra- , con Rex Martin ed Arnold Jacobs. Fin dal 1992 ha collaborato con varie orchestre e gruppi da camera. Tra le più importanti, l’Orchestra da Camera Fiorentina,  i Virtuosi di Modena,  l’Orchestra Femminile Italiana e  l’Orchestra Regionale Toscana. Con quest’ultima ha tenuto concerti sotto la direzione di maestri di fama internazionale tra cui,Gelmetti, T.Hengelbrock, M.Stenz, B.Bartoletti, G.Neuhold ed altri. In collaborazione con l’Ensemble “Musica Attuale” ha  allestito la prima esecuzione assoluta dell’Opera lirica multimediale Tina di Andrea Centazzo  presso il Palamostre di Udine, il Teatro Comunale di Bologna, e il Teatro Verdi di Trieste. Con il Quintetto di fiati “Schiron” ha vinto il Primo Premio al Concorso Internazionale di Stresa, al V Concorso Nazionale A.Ponchielli di Cremona , al Concorso Nazionale della Musica dal ‘900 e a quella Contemporanea di Vigliano Biellese.

Da oltre dieci anni collabora con la Scuola di Musica di Campi Bisenzio come insegnante di solfeggio, di propedeutica musicale e come docente di corsi di aggiornamento per le insegnanti della scuola elementare e materna. Dal 1998/1999 è docente, presso la Scuola di Musica di Fiesole, della classe di ritmica e canto e della classe di strumentario Orff. Durante l’anno scolastico 1998/1999 a tenuto la cattedra di corno presso la Scuola Media Statale ad Indirizzo Musicale “A. Cesalpino” di Arezzo.

Ha collaborato dal 1998 al 2001 con il Centro per l’Infanzia “Trovamici” di Empoli tenendo laboratori di “musica e corpo” per le scuole materne ed elementari del territorio, con l’Associazione Musicale di  Firenze Atheneum per i laboratori di musica organizzati in collaborazione con il comune di Firenze, con l’Associazione Borguignon d’Impruneta per i laboratori nella scuola elementare.

Durante l’anno scolastico 2001/2002 ha conseguito il Diploma di Animatore di Musicoterapia (Metodo Guerra Lisi) presso la Scuola Quadriennale di MusicArTerapia  nella Globalità dei Linguaggi di Bologna.

L’operatrice collabora fin dal 1994 con la scuola, il Comune e l’ ASL  10G di Campi Bisenzio ad un progetto di integrazione scolastica per bambini e ragazzi in situazione di handicap della scuola materna ed elementare del territorio; dal 2001 lavora al Progetto P.I.A.(Progetto Integrazione d’Area) presso i Comuni di Certaldo, Castelfiorentino, Montespertioli, Gambassi Terme e Montaione  appartenenti all’ASL 11 di Empoli.

Indice docenti

 

Filippo Pedol

Musicista poliedrico sia con il contrabbasso che con il basso elettrico. E' nella fine degli anni '80 che inizierà a praticare musica, inizialmente come cantante poi come bassista elettrico, in varie formazioni rock - psichedelico, partecipando con successo a vari festival e concorsi musicali. Svolge la professione come bassista el. collaborando con l'orchestra Mambo Kids, diretta da Cesar Martignon, e la Grand Wazoo orchestra, diretta da Franco Nesti. Durante questi anni inizia a lavorare in una radio locale - Controradio - ed è proprio questo ambiente che lo avvicinerà al jazz. Questo passaggio è essenziale per capire il suo percorso artistico, nel quale confluiscono tante culture musicali, senza preconcetti, e dove il rapporto umano diventa essenziale per comprendere al meglio ciò che ogni persona esprime con la propria musica.

Nel 1993 si iscrive alla scuola di musica di Fiesole e da quel momento inizia a dedicarsi profondamente allo studio del contrabbasso frequentando seminari e corsi di perfezionamento tenuti dai più famosi musicisti del mondo.

Partecipa alle clinics di Palle Danielsson, Dave Holland, Malachi Favors, Paolino dalla Porta, Furio di Castri, ed altri, contemporaneamente frequenta il mondo classico collaborando con l'orchestra "Galilei " di Fiesole diretta da CarloMaria Giulini, e da varie attività cameristiche. Si diploma con il maestro Alberto Bocini nel 1999 al conservatorio di Firenze.

Attualmente le sue collaborazioni si estendono a diverse formazioni a cui partecipano vari artisti italiani e stranieri tra i quali: Alessandro Galati , pianista compositore, Nico Gori, clarinettista, con la cantante Michelle Bobko nel suo progetto insieme a Franco Santarnecchi e Piero Borri,con Javier Girotto e Daniele di Bonaventura nel loro progetto "Recordando Piazzolla". Tra gli stranieri: i Chicago Underground Duo di Rob Mazurek e Chad Taylor, nel quartetto del pianista sud-americano Hector Martignon con Donny Mccaslin e Ernesto Simpson, con il sassofonista Mathias Schubert. Con questi musicisti ha suonato in varie rassegne, festival jazz.

Collabora con la Millennium Bugs'Orchestra diretta da Mirko Guerrini, con la quale ha partecipato all'apertura del festival jazz di Perugia ed ha attualmente inciso con il cantautore italiano Marco Parente. Ha partecipato al concorso "Barga Jazz 2003" nella sezione gruppi con il trio Alta Madera composto dal violinista cubano Ruben Chaviano e dal chitarrista Mino Cavallo, vincendo il premio Luca Flores. Partecipa a progetti di ambito classico-contemporaneo e teatrali: collabora attivamente con Archaea, quintetto d'archi di statura internazionale, con il quale incide l'ultimo lavoro del compositore francese Hector Zazou e il nuovo lavoro del compositore contemporaneo Bruno de Franceschi, partecipa ai nuovi progetti dei cantautori Enrico Fink e Andrea Chimenti. Collabora spesso con la casa discografica Materiali Sonori per incisioni e registrazioni. Collabora con Andrea Kaemmerle attore, nel progetto Balkanikaos, teatro di strada.

Indice docenti